7 fiabe, il cui significato è molto più profondo di quanto sembri a prima lettura

Racconti per bambini

Il famoso scrittore Clive Lewis ha detto: "Un giorno crescerai abbastanza per ricominciare a leggere le fiabe". Le fiabe sono un mondo fantastico e magico in cui siamo immersi fin dall'infanzia. Mentre siamo piccoli, il loro significato per noi è uno, ma man mano che cresciamo scopriamo un altro contenuto più profondo.
Il sito russo AdMe.ru ha selezionato estratti di famose fiabe che vale la pena rileggere con i tuoi figli.

    "Winnie the Pooh" di Alan Milne

"Ma cosa è successo alla tua coda?" chiese Winnie the Pooh sorpreso.

"Cosa è successo?" – chiese Yori

- Se n'è andata!

"Non incasinare?"

"La tua coda o è qui o non è!" Secondo me non puoi sbagliare.

    Pippi Calzelunghe di Astrid Lindgren

"Per favore, Pippi, resta a dormire con noi la prima notte", disse Annika.

"Oh, no," rispose Pippi, e balzò da cavallo nel cumulo di neve fuori dal cancello. "Ora devo sterminare velocemente Villa Villecula."

Continuò attraverso i letti profondi che le arrivavano alla vita, seguita obbediente dal cavallo.

"Ma pensa solo a quanto freddo avrai," disse Tommy, "dopo che non è stato acceso per così tanto tempo."

- Bene! Pippi ha risposto. — Finché il cuore è caldo e batte bene, non si ha freddo.

    Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll

    - Non essere triste - disse Alice - Prima o poi tutto diventerà chiaro, tutto andrà a posto e sarà sistemato in uno schema bellissimo come il pizzo. Diventerà chiaro a cosa serviva, perché tutto andrà bene.

- Sì, sarà così. Ma a volte serve un piccolo aiuto in questo processo, e non solo aspettare - ha risposto il gatto - è necessario sapere e sentire come è giusto, altrimenti c'è la possibilità che non capirai quando tutto andrà a posto.

– Oppure puoi rovinare tutto correndo o perdendo il momento. - aggiunse la ragazza.

– È necessario agire quando suona la campanella. Dopo il primo passaggio, diventerà più facile e il percorso sarà più chiaro. È sciocco suonare il campanello da solo, ma ancora più sciocco non sentirlo, disse il gatto e scomparve, lasciandosi dietro solo una coda striata di grigio.

    Le cronache di Narnia di Clive Lewis

– Anche gli altri potranno vederti? chiese Lucia

- All'inizio, decisamente no - disse Aslan - Più tardi - a seconda delle circostanze.

"Ma non mi crederanno", disse Lucy.

"Non importa", rispose Aslan.

- Ed ero così felice di trovarti - esclamò Lucy - Ho pensato che mi avresti lasciato restare. Pensavo che avresti ringhiato e tutti i nemici sarebbero stati terrorizzati come prima. E ora è tutto così spaventoso.

"È difficile per te capire ora, piccola mia", disse Aslan, "ma niente sarà più come prima".

    Ponte a Terabithia di Catherine Patterson

Leslie: Mio padre dice che la TV uccide le cellule cerebrali.

Scott: Tuo padre non capisce niente. Guardiamo la TV tutti i giorni!

Leslie: Sì, è chiaramente visibile.

    Il brutto anatroccolo, Hans Christian Andersen

“Volerò verso questi uccelli reali. Probabilmente mi uccideranno per essere così brutto, e oso avvicinarmi a loro. Ma così sia! Meglio essere uccisi da loro che sopportare il beccare delle anatre, il colore delle galline e tutte le privazioni dell'inverno».

E l'anatroccolo volò, discese nell'acqua, e nuotò verso i magnifici cigni, i quali, vedendolo, si avviarono anch'essi verso di lui.

"Uccidimi!" sussurrò l'anatroccolo e chinò la testa verso l'acqua, in attesa della morte. Ma cosa ha visto nell'acqua trasparente? Il suo stesso riflesso, ma non un brutto uccello grigio scuro, ma un cigno bianco e snello.

Non è una disgrazia apparire al mondo in un nido d'anatra se sei nato da un uovo di cigno.

    "Racconto d'inverno" di Sergey Kozlov

E la sera, mentre bevevano il tè, Mecho disse:

"Non so quando, ma un giorno sarà sicuramente meglio".

- Sarà! – confermò Coniglio.

Ed Ezhko pensò: "Non può essere tutto cattivo e cattivo. Un giorno andrà bene".

Fonte: RanaNews

TROVACI SU FACEBOOK:

I commenti sono disattivati.