Appetito in gravidanza - "Anche io ho fame!"

gravidanza appetito fame

"- All'inizio della mia gravidanza, prima desideravo i limoni, poi morivo dal cioccolato... Ora mi sto bevendo una Coca-Cola. E tu?
- Ho sempre fame di qualcosa. Ora una mela, ora una maionese, ora un cetriolo, ora cioccolato... Ma tanto che tremo!"

 

È noto che durante la gravidanza, ogni donna almeno una volta sperimenta un appetito compulsivo per qualcosa di insolito o abbastanza ordinario, ma in quantità colossali. Questi capricci, desideri o ossessioni, come vuoi chiamarli, "catturano" una donna tradizionalmente durante il primo e il terzo trimestre di gravidanza, quando il livello degli ormoni è al massimo. I cambiamenti chimici nel tuo corpo sono preceduti dall'aumento del lavoro degli ormoni (in particolare gli estrogeni) e possono influenzare la composizione della saliva, il che significa sensazioni gustative. Non a caso molte donne all'inizio della gravidanza lamentano un sapore metallico in bocca.

Non è affatto necessario che i capricci gastronomici della futura mamma siano associati a qualche cibo malsano – ad esempio, l'attrazione delle donne in gravidanza per il cibo salato è nota da molto tempo. In effetti, il cibo salato migliora in una certa misura la circolazione dell'aumento del volume del sangue della donna incinta - qualcosa di cui il corpo ha bisogno, ma entro limiti ragionevoli. Alcune donne hanno un'inaspettata debolezza per la frutta, che può essere correlata al desiderio inconscio di cambiare il loro menu nella giusta direzione.

Il bisogno di nuove sensazioni gustative è un segnale del tuo organismo. Qualsiasi desiderio di cibo è il risultato di una dieta squilibrata, segno che il tuo corpo manca di alcune vitamine o oligoelementi.

Se prima di rimanere incinta - durante il ciclo o qualche giorno prima, avevi voglia di mangiare un bagel intero sotto forma di un panino con molto salame e formaggio, condito abbondantemente con ketchup e maionese, quindi mangia un Snickers, così ridicoli per le "misure" circostanti ora possono seguirti spesso.

Se sei disturbato da sfizi gastronomici, prova a controllare con alcuni semplici accorgimenti:

  • Assicurati di fare colazione. Pertanto, la probabilità che inizierai a sentirti male o ad apprezzare qualcosa di dolce diminuisce.
  • Fare ginnastica. Un carico apparentemente piccolo ridurrà significativamente il tuo appetito, semplicemente distraendoti dai pensieri sul cibo e dai capricci culinari.
  • Mantieni alto il tono emotivo. Tutte le tue paure, ansie e insicurezze a livello fisico sono spesso espresse in una sensazione di fame e un desiderio nervoso di riempirti subito di cibo.
  • Soddisfa i tuoi capricci con alternative salutari: al posto del gelato - un secchiello di yogurt con frutta, al posto della torta - mele al forno con cannella.

Eppure: i desideri devono essere soddisfatti, e non vale la pena trattarli in modo spartano. Può succedere oggi che rinunci eroicamente a una caramella al cioccolato e domani ne divorerai un'intera scatola.

E forse questi sono i capricci di tuo figlio?

È del tutto possibile che il tuo futuro bambino influenzi le tue preferenze gastronomiche. Questo è un altro motivo per prestare attenzione a ciò che mangi. Spesso le future mamme scoprono che non amano più la carne, ma mangiano invece il pesce. Dopo circa un anno, diventa chiaro che il bambino adulto preferisce il pesce alla carne e i genitori ricordano che ha fatto la sua scelta mentre era ancora nella pancia della mamma.

Buono a sapersi:

La gravidanza è un periodo durante il quale la qualità del cibo è estremamente importante. La natura lo ha inventato in modo tale che le esigenze della vita in via di sviluppo dovrebbero venire in primo piano: durante la gravidanza, il corpo della donna fornisce tutte le sue sostanze preziose per la sopravvivenza e lo sviluppo del feto.

È proprio in questo sacrificio di sé che si pongono le basi della maternità. Pertanto, l'obiettivo della futura mamma è dare alla luce un bambino sano e allo stesso tempo preservare la propria salute. Bene, questo a sua volta significa: mangiare cibo sano e di qualità per tutti i nove mesi.

Dal libro: "Presto diventerò madre" di Tatyana Aptulaeva, per gentile concessione di Knijnaborsa.bg

TROVACI SU FACEBOOK:

I commenti sono disattivati.