"Mamma, compralo per me" - come evitare brontolio e tintinnio

bambino della spesa che si dimena

"Mamma, compralo per me!" – Hai già un arto allungato per il continuo tirare? "Mamma, mamma, voglio questa bambola!", "Mamma, comprami questo cucciolo", "Mamma, voglio la cioccolata!". Non vuoi rovinarli e di certo non vuoi essere coinvolto in una scena in mezzo al negozio. Come procedere?

 

Comprendi il problema

In quale altro modo ci convinceranno a comprare queste cose per loro se non vogliono, implorare, implorare, urlare e, infine, una scena che rotola sul pavimento? Molti bambini non hanno altra scelta. Lasciati senza alternative, fanno quello che possono: diventano pieni di risorse e usano comportamenti scorretti, che spesso danno i loro frutti. Piangi e vedrai: avrai la bambola. Sob e papà possono comprarti degli orsetti gommosi. Ma è così che vogliamo crescere i nostri figli? Probabilmente no.

 

Soluzioni

Inizia a dare loro una paghetta. Dobbiamo trovare un modo costruttivo per fare acquisti in modo che brontolare e piagnucolare non sia il loro unico metodo. Ciò significa che è ora di iniziare a dare loro una piccola quantità. Ora, quando ti tirano il braccio, puoi tranquillamente dire: "Ah, te lo comprerai tu stesso con i tuoi soldi." La battaglia è finita. Saresti sorpreso di quante cose i bambini non vorrebbero avere se dovessero pagarselo da soli.

 

"Mio figlio ha solo quattro anni, non posso dare soldi a un bambino di quattro anni"

È vero che i bambini non nascono con una comprensione naturale del denaro, non capiscono nemmeno la differenza tra monetine bianche e gialle. Ma possiamo insegnarglielo. In questo modo cominceranno a capire. Ci sono molte cose che devono imparare per sviluppare la loro competenza finanziaria. Una piccola quantità è solo il primo passo.

 

Lascia che facciano una lista dei desideri

Se il bambino ti bombarda costantemente di desideri, invece di mettere l'etichetta "Sei così viziato" o "Ne hai abbastanza di queste persone stupide" o "Non pensare che io sia l'albero dei soldi”, basta dire: “Mettiamolo nella lista dei desideri”. Ora hai confermato il suo desiderio. Questo è incoraggiante. Tra l'altro, elimina una situazione che potrebbe facilmente trasformarsi in una rissa. Puoi registrare i tuoi desideri nella "Lista dei desideri". Man mano che crescono, i bambini adorano guardarlo e ridere di ciò che volevano da bambini.

Ricorda, per un motivo si chiama "Lista dei desideri". Non prometti di comprare "la cosa" più tardi. Ma scritti, sono un'utile fonte di idee quando si avvicinano i compleanni o altre festività.

 

Sii chiaro e coerente

Per ridurre i fastidi e le scene in cui ti rifiuti di comprare qualcosa, il bambino dovrebbe avere chiare aspettative su cosa e quando sei disposto a comprarlo. Molto spesso, i genitori sono irremovibili sul fatto che non compreranno un determinato giocattolo o dolcetto e, dopo che il bambino si è arrabbiato, tornano nelle loro posizioni. E questo è un errore enorme che si riflette sulla loro autorità.

Dal libro "No, queste non sono coccole" di Alison Schaefer della casa editrice Kolibri

Guarda di più:

Mormorio nei bambini: come affrontarlo?

Trucchi genitoriali per affrontare i bambini viziati

"Parli come un genitore" o come (non) crescere i nostri figli

Come si sentono i bambini quando devono condividere le loro cose e i loro giocattoli?

TROVACI SU FACEBOOK:

I commenti sono disattivati.