La nuova terapia salva i bambini prematuri

 ostetrica

La nuova terapia con protossido di azoto salva i bambini prematuri che non riescono a respirare da soli. Grazie a lei, un bambino nato che pesa solo 500 grammi ora sta bene ea casa, ha riferito News7. Nell'ospedale universitario "Casa della mamma" è presente da diversi mesi un apparato che aiuta i bambini in gravi condizioni. Tuttavia, viene ceduto temporaneamente e la struttura medica è alla ricerca di fondi per acquistarlo.

Il 13 febbraio, solo nella 25° settimana di sviluppo, nasce il piccolo Giovanni. E inizia la lotta per la sopravvivenza. Ioan pesa solo 500 grammi, non può respirare da solo ed è dotato di ventilazione meccanica. Ogni giorno per lui è una lotta per la vita. Per fortuna, in quel periodo, fu introdotta una nuova terapia con protossido di azoto nella "Casa della Madre" ei medici diedero una possibilità al neonato.

La terapia stimola i polmoni dei bambini prematuri e li protegge dalle malattie polmonari croniche e dalla morte.

La macchina è all'ospedale universitario grazie a un progetto congiunto dell'Università di Medicina e rimarrà in neonatologia fino a fine luglio. Nel frattempo si stanno raccogliendo soldi affinché l'ospedale possa acquistare il dispositivo ei medicinali per esso, che non sono coperti dal fondo sanitario perché la terapia è innovativa.

Come questa storia felice, altri bambini prematuri potrebbero avere la loro possibilità. Per acquistare il dispositivo sono necessari altri 18 BGN.

Puoi aiutare con un messaggio di donazione al DMS numero 17 777 con il testo NEDONOSENI.

TROVACI SU FACEBOOK:

I commenti sono disattivati.