Come crescere un bambino indipendente e sicuro di sé

Incoraggiamento, non compiacimento

educazione dei bambini fiduciosa

Crescere un figlio sicuro di sé è una sfida enorme, proprio perché molti genitori trovano difficile trovare un equilibrio tra un sano incoraggiamento e non andare agli estremi come esagerare. lode o eccessivo critica. Tuttavia, ci sono alcuni strumenti nel processo educativo, con l'applicazione dei quali possiamo ottenere l'effetto desiderato:

1. Evita le linee che sono scoraggianti

Le critiche costruttive e la capacità di un genitore di dire al proprio figlio quando vedono un errore sono sempre importanti. Ma il modo in cui ciò accade non dovrebbe essere scoraggiante. Espressioni come "Continui a fallire", "Continui a farmi arrabbiare", "Non sei abbastanza bravo" non fanno sentire il bambino più motivato, anzi. Quando dici a tuo figlio che sta andando nella direzione sbagliata o che non ha fatto la cosa giusta, cerca di essere il più chiaro possibile che sei dalla sua parte e offri consigli senza essere invadente.

2. Non vedere gli errori come fallimenti

Tuo figlio ha preso un brutto voto in un esame o ha fallito una competizione? Ha sbagliato nel suo comportamento e ti ha fatto vergognare della sua azione? Considera queste cose come errori, non come fallimenti totali. I bambini potrebbero non mostrarlo, ma possono percepire molto bene se i loro genitori si vergognano di loro, sono negativi e hanno aspettative pessimistiche. Spesso i più piccoli vendicarsi con comportamenti ancora più problematici invece di cercare di correggersi. Per fare un passo verso la crescita di un bambino sicuro di sé, accetta i momenti di fallimento e non essere estremo e critico. Questo ovviamente non significa applaudire tuo figlio quando ha commesso un errore o ha fallito, ma semplicemente essere tollerante.

3. Non incoraggiare comportamenti competitivi

Molto spesso i genitori utilizzano i confronti con altri bambini, pensando che in questo modo provocheranno uno spirito competitivo nel bambino e lo stimoleranno a fare meglio. In effetti, è più probabile che ottengano il contrario. I bambini fiduciosi non sono fiduciosi perché competono con gli altri. Si sentono bene, credono in se stessi e rispettano gli altri. Se dici a tuo figlio o tua figlia che dovrebbero seguire l'esempio del figlio del vicino perché sono più bravi nell'apprendimento, più obbedienti o di successo sport, stimola l'insicurezza e ha un effetto demotivante.

4. Usa complimenti, non superlativi

È un grave errore pensare che i bambini diventino sicuri di sé quando li lodiamo per tutto, quando diciamo loro che sono i migliori, i più intelligenti o i più talentuosi. I bambini a cui è stato detto dai genitori che sono migliori degli altri di solito ne sono completamente sicuri e non hanno incentivi a svilupparsi, poiché credono di aver raggiunto il massimo.

5. Incoraggiare e guidare, ma non fare pressione

I consigli e la guida di un genitore sono importanti, ma non dovresti vederti come colui che dovrebbe prendere le decisioni e avere il controllo. Se fai troppa pressione sul bambino o gli chiedi di fare come dici, ci sono due scenari o inizia a fare il contrario a dispetto, o per arrivare a una mancanza di indipendenza.

6. Esprimi il tuo amore

Per avere a casa un bambino sorridente, sicuro di sé e indipendente, non dimenticare di farlo sentirsi amati. L'amore dei genitori è un passo importante verso la creazione di una sana autostima nei bambini, ed è importante che si esprima, sia con le parole che con le azioni.

7. Dai "aria" a tuo figlio.

"Se fai tutto per qualcuno, lo privi dell'opportunità e della soddisfazione dello sviluppo e, quindi, dell'energia vitale” – questa regola si applica nella massima misura quando si allevano i figli. Troppa cura e la riluttanza dei genitori a dare aria e spazio ai loro piccoli eredi porta al fatto che col tempo il bambino non ha imparato le lezioni basilari di vita e non ha la necessaria autonomia.

8. Delega diritti e responsabilità

Affinché il bambino si senta un individuo separato, capace di prendere decisioni e far fronte, delegare diritti e responsabilità fin dalla prima infanzia. Inizia dalle piccole cose, ad esempio lascia che sia lui a decidere in un determinato giorno della settimana quale sarà il menu per la cena. Allo stesso tempo, non dimenticare le responsabilità e le regole stabilite, ad esempio che è sua responsabilità prendersi cura dei pesci nell'acquario e riordinare la sua stanza.

9. Abbassa le tue aspettative

È estremamente faticoso per un bambino essere all'altezza delle aspettative dei suoi genitori. Ad esempio, se suo padre è un atleta e ci si aspetta che abbia la stessa passione per lo sport. Oppure, se i suoi genitori hanno sperato che diventasse un avvocato e il bambino è effettivamente interessato alle arti. Qualsiasi forma di aspettativa è solitamente associata a delusioni, che ostacola la crescita di figli sicuri e indipendenti. Invece, accetta il bambino come una persona separata che ha bisogno del tuo amore, cura, guida e sostegno, ma allo stesso tempo deve percorrere la propria strada, fare le proprie scelte e imparare dai propri errori.

 Autore: Rivista RODITEL, Roditel.bg

Guarda di più:

7 segni che stai crescendo un bambino viziato

Principi di base dell'educazione tibetana

Educazione attraverso i giochi: perché è importante giocare con i nostri figli

Invece di punire

TROVACI SU FACEBOOK:

I commenti sono disattivati.