Una lettera a papà

padre figlia

Hi papà!
Ho rubato un po' di tempo
per scriverti che sto bene.
Senza fiato, seguo grandi sogni
e niente può fermarmi sulla strada.

Non ti ho dimenticato. Ti penso molto!
E so che ti manco, mi pesa
ma dobbiamo stringere i denti, per l'amor di Dio!
L'uomo, nella sua debolezza, il più delle volte sbaglia...

Quindi - mi hai insegnato una volta, padre,
quando avevo paura dell'oscurità nera
quando mi abbuffavo di dolci
o inciampato sulla soglia.

Poi mi ha detto: "Testa alta!
Entra nella tentazione, nel dolore e nella paura!”
Mi hai stretto la mano in modo molto lusinghiero
e li ho respinti rapidamente.

Sono cresciuto felice con te e la mamma.
Ho capito cosa sono la fedeltà, l'amore e il conforto...
Sono pronto adesso! E non lo farà mai
lascia che il freddo umano mi spaventi!

Per me è così... Scrivi, come stai?
Trovato legno economico e secco?
Mamma - prende medicine regolarmente?
Fumi ancora la pipa nel pomeriggio?

Ti mando dei soldi. Avere.
Non essere arrabbiato con me e non chiedermi perché!
Fa già freddo fuori. L'inverno sta arrivando...
Compra scarpe per mamma, un cappotto!

Ti bacio forte e ti prego papà
non preoccuparti! Sto bene!
Verrò a Natale, anche se solo per poco tempo...

Ti amo:
Il tuo ragazzone.

Autore: Rumyana Simova

Guarda di più:

LEI È MIA FIGLIA

20 pensieri saggi sulla genitorialità che ogni genitore dovrebbe ricordare

Essere padre di una figlia

Finché vivi, mamma!

Grazie mamma! E perdona!

TROVACI SU FACEBOOK:

I commenti sono disattivati.